Nella campagna vercellese in bici © Jordan Lessona

Nella campagna vercellese in bici © Jordan Lessona

Ciao a tutti!

Oggi non vi parlo di una città o di qualcosa da visitare, ma della bellissima campagna vercellese che può offrire scorci mozzafiato: ho guardato il mondo da una balla di paglia del riso e mi è sembrato di essere su un tappeto volante.

Vi assicuro che è un’esperienza da provare, perché cambia il modo di guardare le cose anche se si è poco alzati da terra. Potevo vedere le mietitrebbie e i trattori che lavoravano nei campi più lontani, le cascine, i paesi con le chiese e le riserie e le nuvole mi sembravano più vicine.

Passeggiare in campagna mi piace e mi rilassa, da sempre mi diverto a “spigolare” mais, cioè cercare le pannocchie che la mietitrebbia lascia indietro. Si possono vedere animaletti e anche molte erbe officinali.

Purtroppo ci sono pochi alberi: l’uomo preferisce tagliarli che piantarli. Io invece li adoro, mi piace guardare le loro foglie cambiare colore in autunno e la loro ombra mi rinfresca quando vado a fare un giro in bicicletta.

Quando volete staccare la spina vi consiglio di andare in campagna e di perdervi nella sua tranquillità e bellezza.

Annunci